Vivara


Vai ai contenuti

Menu principale:


Palazzo D'Avalos

Storia: le vicende dell'associazione

VISITE GUIDATE AL PALAZZO D'AVALOS (EX CARCERE) DI PROCIDA






Il Palazzo è visitabile dal giovedì alla domenica negli orari 9.30 e 17 SOLO SU PRENOTAZIONE dal sito www.comune.procida.na.it



Per info e prenotazioni gruppi telefonare al numero: 333 351 07 01

Le visite sono organizzate dalle associazioni Vivara, Pro Loco Procida e Indiefferenti, riunite in forma di partenariato.







ARTICOLI DI GIORNALI


Articolo di La Repubblica del 30 ottobre 2016


Il Golfo 12 novembre 2016


* * *

Il 9 marzo una troupe della Rai è venuta a far visita al Palazzo d'Avalos - ex carcere dell'isola di Procida, accolta da alcuni membri della nostra Associazione.
Presto alcune affascinanti immagini del Palazzo d'Avalos saranno trasmesse in due rubriche: BellItalia e Mezzogiorno Italia.

Se vuoi conoscere la storia di questo luogo dalle molteplici anime attraverso un emozionante percorso guidato, vienici a trovare.


* * *


6 maggio 2017


Provenienti per la maggior parte dalla penisola sorrentina, un gruppo di persone ha partecipato alla visita guidata lungo i borghi storici dell'isola di Procida e all'ex carcere di palazzo d'Avalos ora riaperto e divenuto meta turistica.
Successivamente ci si è recati nella nostra sede di villa Pagliara per la colazione.
Un grazie e tanti complimenti a tutti gli allievi delle scuole superiori, dislocati in vari punti dell'isola, che hanno accompagnato i visitatori, mostrando impegno e attenzione per il territorio nell'ambito della manifestazione O maggio a Procida.






3,4 e 6 Gennaio 2018


“Un giorno di Natale a Palazzo d’Avalos" è il titolo di un'iniziativa organizzata a Procida a palazzo d'Avalos,l'ex carcere, voluta dall'amministrazione comunale e organizzata dalle tre associazioni isolane (Pro Loco, Indiefferenti e la nostra Vivara onlus) che si occupano anche delle visite guidate iniziate dopo la riapertura al pubblico di questo complesso cinquecentesco. Una "tre giorni" 3, 4 e 6 gennaio 2018 con programmi eterogenei e che ha avuto il suo culmine con il "banchetto regale" in costumi d'epoca. Il tutto nel quadro di una valorizzazione in corso dell'antico palazzo di Terra Murata.

Articolo di Repubblica




Torna ai contenuti | Torna al menu