Associazione Vivara APS - amici delle piccole isole
Vai ai contenuti

Procidando

ATTIVITA'

PROCIDANDO



"Procidando" è la nostra serie di visite guidate e passeggiate attraverso i luoghi più suggestivi di PROCIDA.
Con i nostri esperti si potranno scoprire gli aspetti storici, architettonici, paesaggistici, naturalistici e geologici dell'isola.
Gli itinerari si svolgono lungo tutta l'isola scegliendo di volta in volta un borgo o un angolo da scoprire.
Procida è dotata di borghi storici quali Terra Murata o Corricella che non hanno eguali nel panorama isolano italiano, sono di un interesse unico che riflettono il loro splendore sopratutto nelle stagioni non estive per cui si organizzano le visite durante tutto l'anno.
Terra Murata, la marina di Corricella, le strade interne fra orti e giardini, l'antico faro di punta Pioppeto, la strada panoramica, i luoghi della Morante e la "Cittadella dei Misteri"  sono tra gli itinerari previsti.
Le visite si svolgono in mattinata, successivamente ci si reca alla nostra sede di Villa Scotto Pagliara per il pranzo e un po' di relax nel nostro giardino.







Nelle foto alcuni momenti di "Procidando"



* * *


4 ottobre 2020

Si è svolta il 4 ottobre 2020 a Procida un'interessante passeggiata. guidata da Roberto Gabriele, attraverso orti, vigne, giardini e viuzze tipiche dell'isola, alla scoperta di alcune particolarità geologico naturalistiche dell'isola al cospetto del mare e di un paesaggio unico al mondo; la bellezza dei limoneti, con i loro colori e profumi, vero patrimonio naturale e culturale dell’isola.

Al termine della passeggiata, sulla spiaggia della Chiaiolella, i partecipanti hanno praticato dei semplici esercizi fisici con la guida di Loredana Loparco, operatrice olistica e Francesca Barbatelli, operatrice shiatsu.





* * *

27 agosto 2020


Un 'Procidando' tra storia, cultura religiosa e antiche tradizioni rurali.

Il 27 agosto 2020 abbiamo accompagnato un gruppo di torinesi alla scoperta dell'isola di Procida.
Dopo una breve ma significativa visita al centro storico dell'isola, a cura di Carla Vitiello, ci siamo diretti presso la Congrega dei Turchini, in via Marcello Scotti. Guidati da Carmine Scotto Di Carlo, membro della Congrega, abbiamo visitato la Chiesa dove sono custoditi alcuni dipinti di epoca secentesca tra cui spicca una Madonna incinta del Salvatore trasportata da un nugolo di angeli. Autentico capolavoro la scultura lignea settecentesca del Cristo morto, di Carmine Lantriceni, portato in processione il venerdì santo.
Presso la Congrega è allestita anche una mostra, "Il bello e il sacro": in esposizione alcune opere ed arredi di proprietà delle confraternite di Procida.
Abbiamo poi proseguito il nostro percorso attraverso orti, vigne, giardini e viuzze tipiche dell'isola, apprezzando la bellezza degli agrumeti vero patrimonio naturale e culturale dell’isola, luoghi dove fino ad un secolo fa, generazioni di famiglie amavano incontrarsi.
Grazie alla visita al giardino (agrumeto, orto e vigneto) del Capitano Carmine Scotto di Carlo, che ringraziamo sempre per la sua squisita accoglienza e ospitalità, abbiamo potuto riscoprire il lavoro nei campi dei 'custodi dell’Isola di Arturo' e le antiche tradizioni rurali.
Carmine ci ha offerto dei fichi e dell'ottimo vino bianco, prodotto con le uve del suo vigneto.

Ringraziamo la Congrega per la disponibilità e per aver accolto la nostra richiesta di visita in orario mattutino.

CEAS - Centro di Educazione Ambientale Vivara



Per una completa visualizzazione della pagina gira lo smartphone
Torna ai contenuti